Stagione teatrale

Indietro

CONCERTO (prenotazione obbligatoria)

Dal 18 aprile 2019 al 18 aprile 2019 ore 21:00

Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino in

CONCERTO (prenotazione obbligatoria)

Ferdinando Sulla, direttore

CONCERTO (prenotazione obbligatoria)

Stabat Mater in fa minore di Giovanni Battista Pergolesi per soprano, contralto, coro femminile a due voci, archi e basso continuo. Lo Stabat Mater sembra essere stata proprio l’ultima opera di Giovanni Battista Pergolesi - scritta addirittura sul letto di morte - che cercò di portare a termine questo lavoro prima che la morte per tubercolosi lo cogliesse alla giovane età di 26 anni. Secondo alcuni musicologi è probabile che il suo ultimo lavoro sia stato invece il Salve Regina in do minore per soprano. Ultima o penultima, lo Stabat Mater conobbe una fortuna contrastata, apprezzata da moltissimi tra cui Bach, oppure da Vincenzo Bellini o addirittura da Gioachino Rossini il quale esitò a lungo, prima di comporre il suo, perché riteneva quello di Pergolesi troppo sublime per poterlo eguagliare. Lo Stabat Mater di Pergolesi è uno dei più toccanti capolavori della musica sacra. Miserere in re minore di Johann Adolf Hasse per soprano, contralto, coro femminile a quattro voci, archi e basso continuo. Johann Adolf Hasse soprannominato “Il Sassone” per nascita e formazione tedesche, dopo solidi studi in patria tentò nel 1721 un inizio di carriera in campo operistico ma sentì da subito la necessità di spostarsi a Napoli per apprendere, in quella che era considerata la capitale del melodramma, ogni segreto dell’arte di far commuovere con il canto. Nel Miserere, Hasse, crea una musica sempre varia, ora tesa e severa, poi lacrimevole o dolcemente implorante oppure brillantemente concertante, il tutto in sei numeri musicali.


Prenotazioni e informazioni

La biglietteria sarà aperta nei seguenti orari:

Dal 22 settembre 2018: martedì e giovedì dalle 17,00 alle 19,00 e sabato dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 19,00

dal 15 gennaio 2019: martedì e giovedì dalle 17,00 alle 19,00 e sabato dalle 9,30 alle 12,30

Dal 1 aprile 2019: giovedì dalle 17,00 alle 19,00 e sabato dalle 9,30 alle 12,30